Gestione DNS

Attenzione! I DNS del vostro dominio vengono da noi forniti già configurati con le impostazioni di default se avete acquistato anche l’hosting relativo. Vi consigliamo in tal caso di non modificarli se non sapete cosa state facendo.

DNS è l’acronimo di Domain Name Service ed è un servizio di directory, utilizzato soprattutto per la risoluzione di nomi di Host in indirizzi IP.

Tipi di record DNS
Ad un nome DNS possono corrispondere diversi tipi di informazioni. Le principali sono:

Record “A” è il più comune, che indica la corrispondenza tra un nome ed uno (o più) indirizzi IP (per la precisione indirizzi IPv4, ovvero la versione attualmente in uso).
Record “MX” indicano invece a quali server debba essere inviata la posta elettronica.
Record “CNAME” sono usati per creare un alias di un altro record A
Record “NS” sono utilizzati per indicare quali siano i server DNS per un certo dominio, ovvero per delegarne la gestione.
Record “SOA” (Start of Authority) sono usati per la gestione delle zone DNS.

I record associati ad un nome di dominio possono cambiare nel tempo, permettendo ad esempio di assegnare un nuovo indirizzo IP ad un server, facendo in modo che questo continui a rispondere al nome già noto agli utenti.

Nel DNS possono essere immessi altri tipi di record, alcuni folkloristici, come “LOC”, usato per riportare le coordinate geografiche di un sito, altri aggiungono funzioni di sicurezza per evitare manomissioni.

Svuotare la cache del resolver DNS
Le modifiche che si effettuano ai DNS in linea di massima sono immediate.
Capita spesso, ad esempio quando si cambia l’indirizzo IP di un dominio, che richiamando subito dopo il dominio dal browser internet non si viene indirizzzati al nuovo ip perchè i vecchi dns sono ancora nella cache del proprio Pc.
Per risolvere questo problema basta, a volte, svuotare la chache del resolver DNS.
Procedura per Windows:
Aprire il Prompt dei comandi dal Menù START > PROGRAMMI > ACCESSORI e scrivere ipconfig /flushdns quindi premere sul tasto invio.

Curiosità “Root Server”

Il sistema pubblico di DNS su internet è basato su 13 “root server” universali, i cui indirizzi IP sono distribuiti indipendentemente dal DNS tramite un file detto “root hints” (letteralmente: indizi per la radice).
Da questi server principali, il DNS viene poi delegato ad altri server DNS che si occupano dei nomi all’interno di parti specifiche dello spazio dei nomi DNS.
Dieci dei tredici root server sono, almento nominalmente, situati negli USA. Tuttavia, dato che l’accesso a molti di essi è realizzato tramite indirizzamento anycast, che permette di assegnare a più computer lo stesso indirizzo IP per fornire un servizio uniforme su vaste aree geografiche, la maggior parte dei server sono in effetti localizzati al di fuori degli Stati Uniti.

Tempi di aggiornamento dei root nameserver

Domini .it :
12 Volte al giorno, alle ore 01:00, 03:00, 05:00, 07:00, 09:00, 11:00, 13:00, 15:00, 17:00, 19:00, 21:00, 23:00
TTL record NS: 10800 (3 ore)

Approfondimenti:

http://tools.ietf.org/html/rfc1035